Il complesso termale Terme di Orte, sorge ad una altitudine di 134 m s.l.m., è fornito di due grandi piscine di acqua sulfurea a 30°C immerse nel verde di un meraviglioso parco naturale. II tutto è completato da circa 1000 posti a sedere all'ombra di gazebo, nei quali è possibile gustare gli ottimi pasti disponibili nell'adiacente bar-ristorante-albergo.

Nelle piscine ci sono una cascata per idromassaggio terapeutico termominerale, una fontana a forma di esedra per le cure idroponiche, docce sulfureee, docce calde e fredde, trampolino, lettini in alluminio, sdraio e spiaggine. La struttura, fornita di ampi parcheggi, è completata da un campo sportivo polivalente adatto per il tennis e per il calcetto.

 
 


Foto di Claudio Cardinali

Le acque termominerali delle Terme di Orte erano conosciute sin dall'antichità per le loro qualità terapeutiche, tanto da venire utilizzate sia per cure idropiniche che per i bagni. In passato, sono state indicate come «acqua dei Rognosi» o «Fonte dei Rognosi», forse appunto per sottolinearne i benefici effetti soprattutto nelle malattie della pelle. Erano anche note con il nome di «Capannelle»; questa definizione era dovuta alla presenza di rudimentali cabine di arbusti e canne utilizzate da coloro che si recavano a bagnarsi in quelle acque.

Queste costruzioni rappresentavano un vero e proprio punto di incontro sia per gli abitanti di Orte che per i numerosi turisti, un luogo presso il quale, in attesa del proprio turno, si trascorreva il tempo, o dove, dopo il bagno, era possibile consumare dei frugali pasti. Successivamente, queste precarie costruzioni sono state sostituite da un complesso termale, denominato Terme di Orte, che con il tempo è diventato uno dei più noti e ricercati del Lazio.


   
 
E-mailHome Page